Patrizia Castaldi

Nasce a Roma l’Anno Santo. Di un’infanzia di cui non parla volentieri riporta la passione totalizzante per la lettura. Leggeva prima di fare le primina, e non ha mai smesso. Avendo interrotto per limiti di età la relazione col lavoro, in cui le è piaciuto riversare empatia e voglia di far funzionare le cose, legge tuttora assai. Passione per il mare, passione per guardare: cose persone paesaggi, e immaginare storie, che a volte le si affollano alla mente sulla soglia del sonno. In contraddizione con gli altri interessi predominanti, ha anche amore per computer, sistemi operativi, privacy ed elaborazione immagini (questa finché è durata). Vive  a Napoli, che è oggi la sua unica città, avendo perso con  quella natale tutti i riferimenti. Scrivere è venuto quasi per caso, incontrando in rete situazioni che l’hanno fatta sentire “autorizzata”. Ne conserva un po’ di poesie e un pugno di racconti, condivisi quasi soltanto con gli amici di rete. Unica pubblicazione di cui va fiera un racconto ne “La contessa del Campo dei Fiori”, edito da Perrone nel 2007.
 


She borns in Rome during an Holy Year. Of a childhood of which she does not speak willingly, she shows the all-encompassing passion for reading. She already read before going to school, and she has never stopped. Having interrupted for age limits the report with the work, in which she liked put empathy and desire to make things work, she reads still a lot. She has passion for the sea, passion for watching: things, people landscapes, and she imagines stories that sometimes crowd in her mind on the threshold of sleep. In contradiction with the other interests predominant, she also loves computers, operating systems, privacy and processing images (this as long as it lasted). She lives in Naples, which today is her unique city, having lost with Rome all references. Writing came almost by chance, due to some Web situations that made her entitled to write. She preserves a little poems and a handful of tales, shared almost only with friends of the network. The single publication of which she's proud is the short novel "La contessa di Campo dei Fiori", published by Perrone in 2007.